NaturaMente - Centro olistico della Dott. Lidia Borcic

Vai ai contenuti

Menu principale:

Per la riscoperta dell'antica arte di conoscenza delle piante officinali e delle loro meravigliose proprietà nutritive, terapeutiche e cosmetiche.

Sin dalla notte dei tempi le erbe venivano raccolte e preparate per sostenere il benessere e la salute dell'uomo.

Inoltre, la loro presenza all'interno di antiche tombe è un indizio che a loro venivano attribuiti poteri magici e soprannaturali.

Nel IV secolo a.C. Aristotele sosteneva che le piante possedevano un'anima; fu con Ippocrate (460 a.C.) che la scienza cominciò a separarsi dalla magia. Col passare dei secoli il fiorire del commercio portò la ricchezza di nuovi studi e nuove conoscenze.

Oggi si possono distinguere, fra le altre, tre grandi tradizioni fitoterapiche:

   La tradizione popolare del mondo occidentale, basata sull'esperienza greca e quella romana;
   L'antichissima tradizione ayurvedica indiana;
   La medicina tradizionale cinese.

Questo patrimonio culturale, iniziato con l'uso sperimentale delle piante da parte delle popolazioni primitive, è utilizzato dalla scienza moderna che, con i suoi mezzi di ricerca atti ad isolare i principi attivi e ad individuare i meccanismi d'azione delle erbe, ha determinato la nascita di una "nuova erboristeria".

L'Erboristeria moderna nel corso dell'industrializzazione sociale, è stata modernizzata. La raccolta selvatica d'un tempo è stata sostituita da coltivazioni agricole specializzate in erbe e medicinali.

Una tale specializzazione richiede delle formazioni adatte che includono il sapere basilare di tutti prodotti, processi artigianali, industriali, commerciali e di consulenza coinvolti.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu